Parliamo di questo ultimo mese dell’anno dal punto di vista di una piattaforma che non ha bisogno di presentazioni: Beatport! L’uscita più importante di dicembre è stata senza dubbio “United We Are Remixed” di Revealed. L’album del numero 2 al mondo è stato rivisitato da artisti del calibro di Armin Van Buuren, W&W, Vicetone, Bingo Players, Chocolate Puma e KURA. Una campagna acquisti in stile Chelsea per una raccolta pazzesca, che pur mantenendo la potenza dell’originale riesce a rinfrescare le atmosfere in ogni traccia! All’alba di dicembre in realtà a dettare legge era stato il piccolo capolavoro di Dabin “Hold” uscito il primo su Kannibalen e rimasto in classifica per tutto il mese. Tecnicamente si tratta di una perla rara, che non solo è probabilmente la release piu bella di dicembre, ma potrebbe essere considerata persino la migliore del 2015! I Chocolate Puma oltre al remix di Eclipse per Hardwell e il suo album hanno rilasciato con Spinnin la controversa produzione “Popatron”. Questo original conferma che il duo di Amsterdam è totalmente separato dal resto della scena e continua a produrre secondo il proprio stile senza prendere in considerazione le mode del momento: a ulteriore dimostrazione di questo abbiamo il free download rilasciato con Spinnin Premium a Natale “Jegog”. La Dim Mak di Mr.Aoki ci ha regalato la bomba di Reid Stefan e Debbie Deb “Lookout Weekend”: vocals pazzesche e drop da urlo in un mix di stili davvero irresistibile! Spinnin Records ci ha portato invece la nuova bomba house di Don Diablo “I’ll House You”, una build up elegante che si evolve naturalmente in un drop devastante: le magie del Don! Tra i lavori meno quotati ma comunque interessanti abbiamo una traccia degli svedesi Qulinez che con una progressive forte di alcuni elementi electro remixano niente di meno che il signor Dash Berlin e la sua “Underneath The Sky” con le emozionanti vocals di Christian Rigby. Il 18 dicembre è uscito l’attesissimo original dei Sick Individuals su Revealed “Drive”. La traccia non ha deluso, anche se stravolge le classiche atmosfere del duo olandese. Infatti la build up non presenta i classici elementi progressive delle tracce dei Sick e il drop invece è completamente diverso da quello di successi come “Waiting For You” o “Lost & Found” somigliando piuttosto a ormai vecchie produzioni come “Alpha” o “Prime”. Il 21 è stato un giorno importante. La non celebrata “3 Seconds” di WESLA è probabilmente nella top 5 del mese. Nella scena mainstream “If It Ain’t Dutch” è una collaborazione davvero enorme, con la paurosa potenza dei W&W e la maestosa presenza trance della leggenda Armin Van Buuren. Passando da Armada a Spinnin si arriva all’ennesima release degli Showtek che dopo quasi 15 anni di carriera continuano a stupirci con la loro freschezza: la collaborazione con Eva Shaw “N2U” è una traccia quasi futuristica! Su Revealed sempre il 21 è uscita “Hakuna Matata” di R3hab con tanto di edit del boss Hardwell: il mostruoso drop del producer di origine marocchina è esaltato dalla mano esperta di del numero 2 al mondo e il risultato è semplicemente folle! Concludiamo con la perla Spinnin firmata dal trio più on fire del momento: Firebeatz & Jay Hardway danno vita a una creazione fantastica con lo stile potente del duo, le melodie del producer di Amsterdam e la certezza che “Home” la sentiremo sicuramente moltissimo fino a quest’estate!

ti potrebbero interessare

Beatport a Dicembre: quello che ancora non avete ascoltato!