Steve Angello chiude il secondo giorno del’Ultra Korea ieri a Singapore con un set di 1h e 30 minuti ricco di ID e release della sua etichetta Size uscite in questi mesi.

Dopo svariati mesi di assenza su i social e su i palchi di festival o di club, il boss svedese di casa Size è ritornato in “pista” ad aprile al Coachella con un set quasi completamente di tutte sue produzione vecchie e nuove che annunciano il suo secondo album in studio: Almost Human, in uscita nei prossimi mesi.

Il concept di questo secondo album è il degno successore del primo uscito l’anno scorso Wild Youth con sound e melodie che ricordano le più acclamate del primo album come Children Of The Wild, Remember e Wasted Love, però con un mood ancora più particolare e ricercato infatti , in questo periodo di pausa dal mondo esterno Steve si è dedicato solamente alla produzione del prossimo album cercando, di creare ancora una volta qualcosa di nuovo, raffinato che è difficile sentire da altri produttori come potete ascoltare tra le più attese al momento: Break Me Down, I Will Rejoice, Glory e Feels Like Heaven.

Ieri invece ha proposto il suo set come ci ha abituato da tempo la formula è semplice, release size e sue produzioni ed esce fuori un set coinvolgente ricco di suoni e con tutto lo stage proposto dal’ultra che completa il tutto.

Il ritorno anche della Size che negli ultimi mesi ha rilasciato tracce che si aspettavano da mesi suonate dallo stesso Steve e portato freschezza e novità anche nel mondo del EDM con release di Matt Nash, D.O.D, i misteriosi CYA  e Still Young, Corey James, Tom Staar e tanti altri in uscita nei mesi a seguire tra cui anche dei producer nostrani che purtroppo non si sa ancora nulla della data di uscita.

Pochi giorni fa ha rilasciato su i suoi social il suo summer tour che girerà per l’ Europa oltre alla residency al HI di Ibiza sarà tra i  maggior festival come Tomorrowland, Ultra Europe e Japan e Creamfields e si fatto scappare anche una data nel nostro bel paese ma poi subito rimossa perchè non ancora annunciato dal festival in questione.

Tutto sommato questo periodo di pausa ha giovato tantissimo alla sua produzione e ai suoi set come si è potuto vedere sopratutto ieri, staccandosi purtroppo ancora di più ai suoi cari amici ex Swedish House Mafia, Axwell e Sebastian Ingrosso che con il loro duo stanno portando avanti una via diversa e parallela alla sua come si sente dal loro ultimo EP: More Than You Know che si concentra molto di più su un sound da radio e più “commerciale” rispetto al suo che si sposta da i canoni odierni.

Noi aspettiamo solo l’uscita del prossimo album e di rivederlo in Italia!

ti potrebbero interessare

Che sia l’anno di Steve Angello e della Size?