Sanjoy è sicuramente un talento da tenere d’occhio nel 2017: il successo della sua traccia Slip Away e l’accordo con Sony RED sono dei boost significativi per la sua carriera. Nato nel Bangladesh e cresciuto in California, Sanjoy si è costruito un nome lavorando per Bollywood ed importanti nomi della scena musicale indiana. La sua traccia in uscita, Obvious, segna un importante tappa nella transazione verso la musica radio-friendly che scala le classifiche mondiali. Questa è la nostra intervista!

-Da dove prendi ispirazione per le tue tracce?
Prendo ispirazione da diverse culture. Sono nato in Bangladesh per poi spostarmi in California e viaggio molto: sono tutte sfumature musicali diverse da culture diverse. Ho lavorato per i film di Bollywood e cerco di unire i vari stili formando un prodotto unico.

-C’è qualche artista a cui ti ispiri?
Sicuramente Calvin Harris e Afrojack, sono dei big assoluti nella musica dance!

-Il tuo sound in effetti è molto simile a quello di Calvin Harris!
Mi piacciono i vocals, raccontare storie attraverso le canzoni e anche le melodie. E’ naturale quindi una “somiglianza” con il sound di Calvin.

-Cosa uscirà dal tuo studio prossimamente?
Ho una traccia con Elliot Yammin, una cantante molto talentuosa che di recente ha pubblicato una hit negli USA. Ma rilascerò complessivamente più di nove tracce nel prossimo anno! Saranno tutti singles, non penso di raccoglierle in un album in questo momento della mia carriera.

-Proverai suoni diversi o continuerai con questo stile dance/radiofonico?
Proverò sound diversi, ad esempio raggae con RnB in una mia traccia che ascolterete presto!

-Qual è la tua TOP5?
Calvin Harris, DJ Snake, Laidback Luke, Jay Espinoza, Chainsmokers.

-Se potessi collaborare con un artista a tua libera scelta?
Calvin Harris! Potremmo fare una collaborazione molto figa: ha skill che io non ho ed ho skill che lui non ha, sarebbe un prodotto molto interessante.

-Sei nato nel Bangladesh: com’è la situazione musicale nel tuo Paese nativo?
Sta crescendo ma è ancora molto difficile emergere, spesso sei forzato a fare qualcosa che non vuoi fare ed è difficile uscire da determinati schemi. Ma spero la situazione migliori, cerco di fare tutto quello che posso per aiutare chi ne ha bisogno.

-Hai un team che ti segue o stai facendo tutto in autonomia?
Ho praticamente i miei amici di scuola: con loro scegliamo grafiche, visuals, dove rilasciare tracce ecc. Non firmo accordi in esclusiva al momento, mi piace mantenere una certa indipendenza.

Ringraziamo Sanjoy per la disponibilità

ti potrebbero interessare

Sanjoy sotto i riflettori: ecco la nostra intervista!