Madison Mars è sicuramente uno degli artisti più in crescita della scena EDM mondiale: più di 45 milioni di ascolti, #9 artista della TOP10 Future House di Beatport, due presenze nella classifica della migliori tracce del 2016 per Spotify…Madison Mars is on fire! Scopriamo ulteriormente il pupillo di Don Diablo e casa Hexagon: questa è la nostra intervista esclusiva!
P.S: hai ascoltato la selezione musicale di Madison Mars? Qui trovi la sua Playlist!

-We Are The Night è la tua ultima release: puoi dirci come è nata?
Ciao ragazzi, grazie per questa intervista! We Are The Night è una collaborazione con una cantante di New York, Sanjana Ghosh. Il testo è stato scritto da due scrittori americani che mi inviarono una demo: me ne innamorai immediatamente. Non avevo alcuna traccia con vocal ad eccezione di Ready Or Not, che è una cover, quindi lavorare sulla mia prima traccia con vocal è stato molto importante e sono felice del risultato ottenuto.

-Sei una delle eccellenze di casa Hexagon: come ti ha scoperto Don Diablo?
E’ nato tutto tramite una mail: trovai il suo indirizzo da qualche parte online e gli inviai una demo. Per tre settimane non ebbi risposta ma poi mi arrivò una mail: Don Diablo ama Theme O e vuole pubblicarla! Non c’è bisogno di dire che ero super eccitato e felice. Dopo questa release il mio morale è andato alle stelle ed il resto è storia!

-Qual è il migliore consiglio che ti è stato dato per la tua carriera?
Non fidarti di nessuno nell’industria musicale!

-Cosa ne pensi dell’influenza della Pop Music nell’EDM: credi che anche la future house possa essere influenzata dalla pop music?
Beh, credo che la future house sia già presente nel campo della pop music. Pensa alle tracce di Oliver Heldens o ai remix di Don Diablo. Per quanto riguarda l’influenza della pop nella future house, si, devi comunque seguire i trends del mercato. Non puoi fermarti: devi evolverti e proseguire! Se la pop music, che è praticamente EDM al giorno d’oggi, si è evoluta e ha intrapreso un nuovo percorso, credo che anche gli altri generi seguiranno questa tendenza. Per esempio la pop music ha molti vocal chop ed elementi che sono fortemente presenti nella future house, quindi è un’influenza reciproca.

-Cosa ne pensi della scena EDM Italiana?
Avete un sacco di artisti forti! I miei preferiti sono Benassi, D’Agostino, Alex Gaudino, Merk & Kremont e ovviamente Lush & Simon. Senza dimenticarci il grandissimo Mauro Picotto!

-Quali sono i tuoi prossimi passi dopo We Are The Night?
Ho altre tracce con vocal in produzione, prima dell’estate vedrete almeno altre 2 tracce con vocal pubblicate. Inoltre potete aspettarvi anche un paio di remix molto interessanti. Non sto lavorando solo a produzioni future house ma anche a tracce più lente, più future bass. Quando sono in studio non so mai cosa produrrò, non mi piace limitarmi a determinati generi musicali quindi produco semplicemente ciò che mi piace! Tenete d’occhio le mie prossime releases e grazie ancora per questa intervista, ciao!

Ringraziamo Madison Mars per la disponibilità e ti invitiamo ad ascoltare qui la sua Playlist!

ti potrebbero interessare

Madison Mars sotto i riflettori: intervista esclusiva!