Avicii: True Stories è un nuovo film-documentario di Levan Tsikurishvili incentrato sul successo del produttore, autore e DJ nominato ai Grammy: Avicii A.K.A. Tim Bergling. Uno degli artisti con più live al mondo che lo scorso anno, apparentemente all’improvviso, ha maturato la volontà di dire “stop” ai live, scioccando fans e addetti del settore.
Il film segue la vita dell’artista dai suoi inizi fino alla gioia del successo, dai suoi successi radiofonici globali alle successive lotte con la sua salute fisica e mentale. Tsikurishvili ha seguito Bergling per più di quattro anni e ha registrato filmati sulle sue sperienze e sulle sue idee. Questa è la nostra intervista esclusiva con Levan Tsikurishvili!

-Un documentario su Avicii è sicuramente qualcosa di particolare: come è nata questa idea?
Ho realizzato un breve documentario intitolato “Avicii On Tour” ed è proprio lì che è nata l’idea di fare un altro film su Tim.

-Come è stato seguire Avicii nel suo tour?
Lavorare con Tim è affascinante sotto tantissimi aspetti. E’ il più grande lavoratore che abbia mai conosciuto ed è anche estremamente intelligente, con un grande senso dell’humor che apprezzo davvero molto.
-Svelaci un segreto su Avicii che non troveremo nemmeno nel film.
Che attualmente legge un sacco di libri sul suo kindle 😉
-Qual è la vera differenza tra Avicii ed il resto dei DJs per la tua esperienza?
Haha, credo che la più grande differenza sia che non c’è alcun DJ come Avicii 🙂
-Quanto è stato difficile realizzare questo docu-film?
Ohh questo è il più grande progetto a cui abbia mai lavorato. Cosa lo differenzia dai miei altri film è stato il costante viaggiare, ovviamente. Ho visitato approssimativamente 21 Paesi in 2 anni, abbastanza difficile credo. Ma è stato davvero divertente e interessante allo stesso tempo. Non credo fermerò questo mio viaggiare alla scoperta di nuovi Paesi.
-Quali sono stati i principali problemi che hai dovuto affrontare? 
Che l’industria musicale è strutturata per lavorare dalle 9 alle 17 ma gli artisti che sono davvero “dentro” l’industria musicale lavorano 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.
-Qual è il miglior ricordo che hai da questa fantastica esperienza?
Ne ho davvero tanti ma uno dei migliori momenti l’ho vissuto in Madagascar. Dopo lo show in Ibiza di Tim abbiamo deciso di andare in Madagascar dove abbiamo trascorso 25 magnifici giorni. Mi sono davvero innamorato del Madagascar: un posto veramente stupendo!
Ringraziamo Levan Tsikurishvili per la disponibilità

ti potrebbero interessare

Intervista a Levan Tsikurishvili: autore del docu-film su Avicii!