Andrew Rayel è uno dei nomi più apprezzati della scena trance mondiale nonostante la giovane età (24 anni). A soli 14 anni inizia a produrre e sviluppare il proprio stile per poi avviare la sua carriera da artista a 17 anni. Le sue tracce sono supportate da tutti gli esponenti della scena elettronica mondiale: da Tiesto ad Armin Van Buuren. Per scoprire di più su Andrew Rayel non vi resta che leggere la nostra intervista!

-Raccontaci come è nata la tua ultima traccia, Epiphany!
La mia musica è sempre in evoluzione, cerco sempre di creare qualcosa di nuovo e i miei fans mi chiedevano di tornare al mio vecchio sound. Allora ho deciso di produrre qualcosa con lo stile del “vecchio” Andrew Rayel anche se con alcuni tocchi nuovi.

-Stai sperimentando nuovi suoni, trovando nuovi “percorsi” musicali: è per caso in arrivo un nuovo album?  
Si, sto lavorando ad un nuovo album con tanta nuova musica che probabilmente uscirà per l’inizio dell’anno prossimo. Alcune tracce le stanno suonando W&W e Armin Van Buuren come IDs, non posso dirvi quali ma fanno parte del mio album. Sarà un album molto variegato a livello di generi: ci sarà trance ma anche qualcosa più house, passando anche per suoni chill.

-A chi ti ispiri nella produzione?
Ho iniziato con la trance music e quindi con artisti come ATB, Tiesto, Armin Van Buuren. Ascoltavo questi artisti in radio e quando studiavo musica pensavo “voglio produrre come loro, creare melodie cosi”.

-Se dovessi scegliere una TOP3 di DJs/producers?
Direi Armin Van Buuren, W&W e Axwell /\ Ingrosso.

-Possiamo definirti il pupillo di Armin Van Buuren: parlaci del tuo rapporto con lui!
Devo molto a lui, è stata la persona che mi ha portato a questo livello promuovendo la mia musica. Siamo diventati molti amici, ci scambiamo spesso pareri, abbiamo collaborato in passato e mi piacerebbe farlo di nuovo, magari quest’anno o l’anno prossimo!

-Cosa ti ha colpito di più, nel vostro rapporto, di Armin Van Buuren?
E’ semplicemente la persona più semplice del mondo, ha sempre i piedi per terra, ed è molto diretto. Un grande!

Ringraziamo Andrew Rayel per la disponibilità 

ti potrebbero interessare

Andrew Rayel sotto i riflettori: ecco la nostra intervista!